• Home
  • News
  • Trattamento dei dati personali: l’incontro in Sistema Impresa Parma

Tutti pronti per la fatturazione elettronica?

La Finanziaria 2018 ha apportato rilevanti modifiche al D.Lgs. n. 127/2015 in materia di fatturazione elettronica,

prevedendo che la stessa diverrà obbligatoria, dal 1 luglio 2018, per gli acquisti di carburante per autotrazione effettuati presso gli impianti stradali di distribuzione da parte di soggetti passivi IVA; per le cessioni di benzina/gasolio destinati ad essere utilizzati come carburanti per motori; per le prestazioni rese da soggetti subappaltatori/subcontraenti della filiera delle imprese nel quadro di un contratto di appalto di lavori/servizi/forniture stipulato con una Pubblica amministrazione. Dal 1 gennaio 2019 diventerà invece obbligatoria per tutti gli operatori, ad eccezione dei contribuenti minimi/forfetari.

Semplificare la gestione della contabilità

Il nuovo obbligo rappresenta un passo fondamentale per accelerare e semplificare la gestione digitale della contabilità, che ridefinisce il rapporto tra cliente e studio, dalla compilazione, alla ricezione e memorizzazione della fattura. La Finanziaria 2018, modificando l’art. 22, comma 3, DPR n. 633/72 definisce che gli acquisti di carburante per autotrazione effettuati presso gli impianti stradali di distribuzione da parte di soggetti passivi IVA devono essere documentati con la fattura elettronica. Ne consegue che imprese e lavoratori autonomi che effettuano acquisti di carburante non dovranno più compilare la scheda carburante, ma riceveranno dall’esercente dell’impianto stradale di distribuzione una fattura elettronica. Ai fini della detrazione IVA/deducibilità del costo, il pagamento della fattura elettronica non potrà essere effettuato in contanti bensì con mezzi tracciabili.

Chi fosse ad avere ulteriori chiarimenti sulla normativa o a una consulenza di tipo fiscale può contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.